Operations, Manufacturing & Organization 

Twitter Gplus LinkedIn E-mail RSS
formats

I metri quadri costano!

Tempo fa, a fronte di un progetto di Lean Manufacturing che stavo gestendo, mentre eravamo nel bel mezzo della realizzazione delle vie di flusso dei materiali a seguito della reimpostazione del layout di un reparto, mi si è avvicinato il presidente della società dicendomi: “Mi raccomando, corridoi stretti perché i metri quadrati costano!”.

Ed in effetti i metri quadrati, intesi come costi di gestione del capannone, possono essere molto onerosi soprattutto dopo l’introduzione delle ultime tassazioni come IMU e TARES.

A maggior ragione, quindi, gli spazi vanno sfruttati per fare prodotto (e quindi fatturato) e non per essere adibiti a “spazi non produttivi”.

Peccato che in molti casi, l’elenco degli “spazi non produttivi” si limiti ai magazzini e non contempli le aree dei reparti utilizzate per depositare i materiali in attesa di essere messi in lavoro piuttosto che utilizzate per “ospitare” banchi, scaffali, armadi, ecc. pieni di attrezzature non utilizzate dalla produzione in corso.

Per poter verificare velocemente se anche nel vostro reparto c’è un eccessivo spreco di metri quadrati, applicate il seguente indicatore:

numero di oggetti prodotti in un arco di tempo definito
metri quadrati totali del reparto nello stesso periodo

Questa verifica la dovete fare in due condizioni:

  1. Considerando i metri quadrati totali del reparto (comprensivo di corridoi, aree di stazionamento materiali, ecc).
  2. Definendo i metri quadrati effettivamente necessari per poter produrre, ovvero gli spazi minimi nei quali si potrebbero muovere materiali e personale nell’ipotesi che la produzione avvenisse con lotto=1

Se i due numeri sono vicini, allora siete già ad un buon punto. Ma se i due numeri non si assomigliano, allora è arrivato per voi il momento di agire. Come?

Attraverso i principi fondanti la Lean Manufacturing:

  • 5S per la rimozione dei materiali non necessari e conseguente emersione di spazi utilizzabili per la produzione
  • ONE-PIECE-FLOW per organizzare un flusso continuo ma con spazi ridotti al minimo
  • JUST-IN-TIME per la consegna dei materiali al reparto solo quando servono e nella quantità necessaria in punti predefiniti.

Comunque, alla fine del progetto i corridoi erano più larghi di quanto non fossero stati prima per permettere una movimentazione in maggior sicurezza ma, il resto dei parametri subì le seguenti variazioni:

  • Spazio utilizzato => -15%
  • Capacità produttiva => +20%

Quindi non dimenticatelo: i metri quadrati costano!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Home Lean Thinking Lean Manufacturing I metri quadri costano!
credit
© Luca Sarto Consulting